Lo schiaffo della verità.

Ho incontrato gente, sono rimasto solo, ho riso, ho pianto. Ho visto ma non ho guardato, ho sentito ma non riuscivo ad ascoltare. Ho viaggiato e sento la tremenda mancanza di quei viaggi. Mi sono perso negli occhi di alcune persone e mi è capitato di scoprire che quegli occhi non mi guardavano. Ho camminatoContinua a leggere “Lo schiaffo della verità.”

Diete e allenamenti. Perché ho iniziato proprio ora?

Appunto 1: 80 grammi di riso in bianco con un filo d’olio a pranzo. Per cena fesa di tacchino alla piastra e come se non bastasse, udite udite ho preparato le mele cotte. Aggiungere un inizio di allenamenti, piccoli esercizi in casa ed eccoci qui… Reclusione in modalità ospedale riabilitativo. E come se non bastasseContinua a leggere “Diete e allenamenti. Perché ho iniziato proprio ora?”

Marchiarsi per ricordare e…

Ho un’amica. Dopo un lungo periodo in cui tra di noi non ci sono stati contatti, ho sentito il bisogno di riavvicinarmi. È strano un comportamento simile per me perché di solito se taglio i ponti è una cosa definitiva. Ma tant’è… C’è stato questo riavvicinamento. Era un periodo in cui il mondo mi stavaContinua a leggere “Marchiarsi per ricordare e…”

Autodisciplina.

È quasi mezzanotte, un giorno sta per andarsene nel dimenticatoio e un altro sta lì lì per far capolino, solo per lo sfizio di vedere se verrà ricordato o no. Ho il PC acceso, musica in modalità random dalla mia playlist, decido che è il momento di mettere mano alle decine di migliaia di fotografieContinua a leggere “Autodisciplina.”

Una nottata strana.

ieri sera ero in turno. Nel pomeriggio il mio vecchio amico SocioFra mi aveva mandato un messaggio dicendomi che si era sfasciata “la Bestia” e che quindi avrei dovuto ripulire ettolitri di olio industriale. Ero già rassegnato ad una nottata di merda. Invece quando sono entrato in reparto i ragazzi della squadra ecologica avevano giàContinua a leggere “Una nottata strana.”

Silenzio e voglia di urlare.

Non ho mai scritto per avere un seguito, per diventare famoso, per raccogliere consensi o che so io. Ho sempre scritto perché questa passione mi è stata instillata da mia madre. Diceva sempre che a volte ci sono pensieri o discorsi che a dirli a voce alta perderebbero di valore e che quindi è meglioContinua a leggere “Silenzio e voglia di urlare.”

Parole. Fatti. Dimostrazioni.

Ho passato un periodo tremendo, estenuante. Il giorno dei funerali di mia madre ho visto molta gente in chiesa. Alcuni erano lì perché dovevano esserci, per circostanza, per salvare le apparenze. Ma la maggior parte c’era perché ha condiviso un pezzo di strada con la mia famiglia. Le condoglianze, le pacche sulla spalla, i piantiContinua a leggere “Parole. Fatti. Dimostrazioni.”

Il finale del capitolo “matrimonio”.

Non mi sono mai reso conto di quanta poca roba io possegga. Una 24 ore coi ricordi e uno zainetto con pochi altri oggetti. Dei vestiti che butterò via perché tanto uso sempre la stessa roba. È tutto ciò che mi resta degli ultimi 21 anni. Da domani dovrò adattarmi ad una nuova vita, lontanoContinua a leggere “Il finale del capitolo “matrimonio”.”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito